Il ponte MX3D

oneteam/ maggio 12, 2016/ one team, Progettazione Infrastrutturale/ 0 comments

Sarà presto stampato in 3D un ponte che verrà installato su un canale nella città di Amsterdam, formato da una struttura leggera in acciaio e completamente funzionale per l’ambiente, al fine di mostrare al pubblico il funzionamento della tecnologiaMX3D.
La tecnologia multiasse MX3D è dotata di strumenti 3D e di software in grado di monitorare lo sviluppo del progetto. Questo permette di stampare in 3D strutture solide, complesse ma allo stesso tempo gradevoli e di design utilizzando materiali ecosostenibili, in grado di adattarsi alla progettazione dei grandi strutture.
Con il progetto dell’MX3D Bridge si mostra il potenziale della tecnologia di stampa 3D multiasse. Tim Geurtjens, CTO di MX3D afferma che:’Ciò che distingue la nostra tecnologia dalla tradizionale stampa 3D è che noi lavoriamo con il concetto della ‘stampa fuori dagli schemi’. Stampando con un robot industriale a 6 assi, non si hanno i classici limiti della classica scatola quadrata. Stampare un elemento come un ponte, perfettamente funzionale, è il modo ideale per dimostrare le infinite possibilità della tecnica.
I progetti di ricerca MX3D sono in costante sviluppo, al fine di migliorare la tecnologia. Gli ingegneri della MX3D, artigiani ed esperti di software al tempo stesso, sono stati in grado di coniugare la tecnologia digitale, la robotica e la produzione industriale classica nel progetto dell’MX3D Bridge. L’MX3D Bridge, infatti, non esisterebbe senza il supporto di partners come Autodesk, Heijmans, Arcelor Mittal, sponsor come Air Liquide, ABB Robotics, STV, Delcam, Within, Lenovo ed istituzioni pubbliche come TU Delft, AMS, ed il Consiglio Comunale di Amsterdam.
Il ponte è stato progettato dal Joris Laarman Lab: ‘Credo fermamente nel futuro della produzione digitale, della produzione locale e della ‘nuova artigianalità’.

ponte stampa 3D

Questo ponte mostrerà come la stampa 3D è in grado di entrare nella produzione su larga scala, creando oggetti funzionali con materiali sostenibili e permettendo una libertà, in fase di progettazione, senza precedenti. Il simbolo del ponte è una bella metafora per collegare la tecnologia del futuro con una città storica, in grado di ottenere il meglio da entrambi i mondi.’(JL)
Questo progetto è stato avviato ufficialmente ad ottobre 2015, grazie all’area di lavoro strutturata da Alderman e dal sindaco di Amsterdam Kaisa Ollongren che ha annunciato che, una volta prodotto, il ponte verrà installato sul canale Oudezijds Achterburgwal.

Condividi l'articolo:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*